Guida completa all’acquisto delle cuffie in-ear: modelli migliori e consigli di valutazione

Vediamo in questo articolo le cuffie in-ear, che a oggi sono le più utilizzate, grazie alla diffusione di lettori come gli iPad, ma alcune vengono anche date in dotazione assieme agli smartphone. Queste cuffie in-ear si inseriscono facilmente nel condotto uditivo, possono essere facilmente riposte nella borsa. Inoltre, le loro dimensioni contenute garantiscono un ottimo comfort, ma di contro, l’audio riprodotto non potrà mai eguagliare la resa sonora delle altre tipologie di cuffie. Vediamo le caratteristiche.

Cancellazione dei rumori

Le cuffie in-ear permettono un ottimo grado di isolamento dai rumori esterni, ma non è sempre sufficiente. Difatti, sono state fatte delle cuffie superiori, più avanzate e più costose, con l’opzione di cancellazione del rumore. Questa cancellazione del rumore può assicurare un isolamento completo dai rumori esterni, specialmente in alcune situazioni più confusionarie ma necessita di più energia e porta a un consumo maggiore della batteria.

Impedenza delle cuffie

Questo è parametro che indica la resistenza che il suono incontra prima di uscire dalla cuffia. Maggiore sarà l’impedenza e maggiore sarà la qualità del suono. I valori dell’impedenza delle cuffie, si misurano da 6 Ohm a 600 Ohm. Si possono comunque collegare ad un amplificatore, il suono sarà più pulito e perfetto.

Lunghezza di banda

Il suono è formato da tante frequenze, di conseguenza, le cuffie devono essere in grado di riprodurne il più possibile per far sì che il suono si senta pulito e denso. Ma non sempre una lunghezza di banda ampia, è un valore per valutare un paio cuffie.

Qualità del suono

Per quanto riguarda la scelta delle cuffie in-ear, oltre a valutare i parametri tecnici, prima di acquistare un paio di queste cuffie è molto importante informarsi sul tipo di suono che questi offrono. Ci sono, infatti, delle cuffie che premiano i bassi ma penalizzano le altre frequenze, altre, invece, offrono un suono equilibrato su tutte le frequenze.

Sensibilità

Questo è valore che indica la potenza con il quale le cuffie riescono a far fuoriuscire il suono misurato in decibel (db). Più esso sarà elevato e più il suono uscirà pulito ad a volumi elevati.

Grandezza

Questo parametro si può considerare opzionale, perché è meno influente. Cuffie grandi ci daranno sempre una qualità di suono più ampia di quelle piccole.

Peso

Il peso della cuffia può influire sulle nostre orecchie notevolmente, e di conseguenza, influirà direttamente sulla qualità dell’ascolto. Perciò la qualità dei materiali è il primo fattore che va ad incidere sul peso della cuffia stessa.

Compatibilità dei controlli

Molte delle cuffie in-ear, hanno dei tasti per il controllo della riproduzione multimediale, la regolazione del volume e la risposta alle chiamate. Ma, ci sono dei casi in cui questi tasti funzionano su Android e non su iOS e viceversa. Prima di acquistare delle cuffie ci dovremo assicurare che non ci siano problemi di compatibilità. Inoltre, va sempre verificato quali comandi sono disponibili, in alcune cuffie economiche ci sono i controlli per le chiamate ma non quelli per il volume.

Risposta in frequenza

Altra nota importante è la risposta in frequenza, questo valore viene espresso in Hz e indica l’intervallo di frequenze che le cuffie riescono a coprire. Dato che l’orecchio riesce a percepire le frequenze che vanno da 20 a 20.000 Hz, sarà bene acquistare delle cuffie con un ampio range di frequenze e un basso gap. Ma cos’è il gap? Il gap è il numero di decibel (dB) entro la quale le cuffie riescono a rimanere su tutto l’intervallo di frequenze, garantendo una qualità buona dell’audio.

Microfono

Le cuffie che sono dotate di microfono permettono di rispondere alle chiamate e di interagire con servizi come Siri, Assistente Google e Alexa. Prima dell’acquisto, sarà bene verificare che il microfono sia dotato di una buona tecnologia per la riduzione dei rumori esterni. 

Accessori

Di solito queste cuffie vengono vendute con un set di gommini, che di solito sono uno small, uno medium e uno large. Così da essere in grado di adattarsi a vari tipi di orecchie. Prima di acquistare delle cuffie in-ear, dunque, accertiamoci che nella confezione di vendita siano inclusi dei gommini di varie dimensioni.

Connessione

Infine, veniamo alla connessione di questi modelli. Prima si poteva fare solo tramite il cavo jack o un mini jack. Ad oggi, invece disponiamo di qualche possibilità in più, come il Bluetooth che va a garantire la connessione tra dispositivi senza l’utilizzo di nessun cavo. L’utilizzo del Bluetooth è consigliato per chi pratica sport, chi è in continuo movimento e viaggio.

Cuffie Sony

La Sony produce delle cuffie di ottima qualità del suono e una discreta resistenza. Sono disponibili modelli in tutte le fasce di prezzo, sono una garanzia da anni.

Cuffie Sennheiser

Altre cuffie di ottima qualità che si possono acquistare sono della Sennheiser, altro marchio di garanzia per le fasce più economiche.

Cuffie Bose

La qualità dei prodotti Bose è indiscutibile, ma costano sempre un po’, proprio per la loro qualità. Addirittura fanno dei modelli ottimizzati per iPhone e per i dispositivi Android.

Cuffie JBL

Da anni fa cuffie molto buone, ma non hanno una durata molto lunga, principalmente quelle con il cavo. La qualità audio e i bassi sono molto potenti.

Cuffie Apple

Una garanzia, tra i capostipiti dei produttori di cuffie, soprattutto con gli ultimi modelli rilasciati. Marchio che rappresenta il top di gamma fra le cuffie. Dispongono inoltre di un equalizzatore capace di ottimizzare la riproduzione musicale in maniera adattiva, in base alla forma dell’orecchio di chi le indossa. I modelli wireless  vengono venduti con una custodia per la ricarica che permette di aumentare l’autonomia d’ascolto fino a un massimo di 24 ore.

Cuffie Powerbeats

Se cercate delle cuffie di buona qualità, con un audio distintivo e che siano soprattutto comodi durante l’attività fisica, allora i Powerbeats perfetti. Possiamo definirle delle cuffie Apple un po’ più avanzate e, soprattutto, con il formato in-ear. Si possono usare anche con dispositivi Android.

Cuffie Samsung

Non dimentichiamo la Samsung. Con le sue ultime cuffie, che non hanno cavi, ma una custodia di ricarica come la Apple, ha permesso un utilizzo wireless molto duraturo. Hanno microfono e accelerometro, quest’ultimo per tracciare l’attività fisica.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
cuffieauricolariaccessori.it